Impianti Distribuzione Gas Tecnici
Definizione    

Gli impianti di distribuzione gas tecnici sono largamente utilizzati in tutti i settori dell’industria, dall’alimentare all’automobilistico, dalla siderurgia al trattamento delle acque.
I gas utilizzati negli impianti gas tecnici sono ossigeno, azoto, anidride carbonica, aria strumentale, elio, argon, idrogeno, anidride solforosa(SO2), anidride carbonica(CO2), cloro, acetilene, miscele binarie e ternarie.
Hanno utilizzi ,campi d’applicazione e di cura, diversificati in base alle proprietà gas specifiche.
Schematicamente sono costituito da reti di tubazioni atte a canalizzare i gas ed a distribuirli presso tutte le utenze e aree di utilizzo presso le apparecchiature ,valvole di intercettazione per il sezionamento delle aree per le operazioni di emergenza e manutenzioni, allarmi e dispositivi di sicurezza per il corretto monitoraggio dei parametri operativi, posti presa regolatrici per l’erogazione alle utenze, possono essere presenti flussometri e regolatori per regolare i valori di prelievo del gas.

Gli impianti di distribuzione di gas tecnici sono utilizzati per le seguenti applicazioni:

  • industrie siderurgiche e fonderie per processi produttivi
  • industrie metallurgia per processi produttivi, saldature, impianti taglio laser e plasma
  • industrie alimentari per processi produttivi e di condizionamento
  • scuole tecniche e professionali di formazione tecnica
  • centri di bonifica ambientali e depuratori

Gli impianti a seconda dell’applicazione posso essere realizzati in acciaio o rame.
Le tipiche utenze servono principalmente per l’asservimento dei macchinari, funzionamento di apparecchiature, processi speciali, per il raffreddamento, per la conservazione, per il lavoro in atmosfere inerti, per la saldatura, come gas di
processo per il funzionamento dei sistemi produttivi.

 
ozio_gallery_jgallery
Ozio Gallery made with ❤ by turismo.eu/fuerteventura